ita / eng privacy & cookie policy • credits

Photogallery Shooting e Produzioni

L'anno 2015 ha segnato l'inizio di un esaltante rapporto tra Villa Frua e la cinematografia italiana. L'eleganza delle sue sale ha fatto da cornice non solo a splendidi eventi aziendali, shooting di campagne pubblicitarie ed emozionanti matrimoni, ma è diventata il set per produzioni cinematografiche di altissimo livello.
E' stato infatti amore a prima vista per due registi italiani di fama internazionale e Premi Oscar: Giuseppe Tornatore e Gabriele Salvatores.

GIUSEPPE TORNATORE
Villa Frua, a Stresa sul Lago Maggiore, circondata da un bellissimo parco e con interni d'epoca ben conservati, è stata restaurata nel 2012, su progetto dell'architetto Elisa Ferrari Frua, proprietaria della villa.
L'accurato restauro ha colpito il regista siciliano e Premio Oscar Giuseppe Tornatore, che ha scelto Villa Frua per girare, lo scorso mese di maggio, alcune scene del suo nuovo film "La Corrispondenza", in programmazione nelle sale a partire dal 14 gennaio 2016.
Nel cast spiccano i nomi di Jeremy Irons e Olga Kurylenko, scelti dal regista siciliano come protagonisti del suo nuovo lavoro. La scena girata a Villa Frua, è quella in cui la protagonista, l'attrice ucraina (già bond girl in 'Quantum of Solace'), protagonista del film insieme a Jeremy Irons, fa visita allo studio di un avvocato.

GABRIELE SALVATORES
Quest'anno Baci Perugina ha deciso di affidare la regia del suo spot per le Feste di fine Anno a Gabriele Salvatores che è riuscito a raccontare il Natale della magia e delle relazioni con una storia delicata ed emozionante. Decisamente uno degli spot più apprezzati delle Feste 2015-2016, che sicuramente passerà alla storia. Video Spot
E anche questa volta è stato amore a prima vista: oltre ai complimenti per l'eleganza della Villa e l'attenzione a ogni piccolo dettaglio, il regista Premio Oscar ha dichiarato apertamente a Elisa Ferrari Frua – proprietaria della Villa – quanto si sentisse "abbracciato" dalla Villa e che grazie alle sensazioni positive che provava nelle sue sale, sarebbe riuscito a scrivere sceneggiature meravigliose.


chiudi   chiudi la scheda